In questi anni social network come Facebook, YouTube e Instagram sono entrati nella vita quotidiana di tantissimi utenti. Le aziende possono sfruttare questo trend al fine di promuovere la propria attività di business grazie alle numerose potenzialità che queste piattaforme offrono.

Social Network vetrina per le aziende

Oggi per imporre la propria presenza sul web è essenziale utilizzare uno o più canali. In questo modo sarà più semplice far conoscere il proprio brand, aumentare la propria popolarità, fidelizzare i “vecchi“ clienti e raggiungerne di nuovi. Ciò è confermato da uno studio, secondo il quale il 32% degli utenti scopre un’azienda proprio tramite i social. Questa percentuale è destinata a crescere ogni giorno di più, ecco perché è bene correre ai ripari prima di restare con le tendenze. Che cosa accomuna queste piattaforme? Per social network s’intende un servizio Internet destinato ai rapporti sociali mediante un profilo pubblico o semi-pubblico che permette ai propri utenti di comunicare e condividere file multimediali. Le parole chiave che accomunano quindi ogni social sono condivisione e interazione, ma non tutti i social sono uguali. Ci sono quelli che hanno obiettivi interpersonali, altri hanno scopi esclusivamente professionali, poi ci sono social per la condivisione d’immagini, foto, musica, libri o altri come Facebook più trasversali. Scopriamo insieme i social network più utilizzati ai giorni nostri e come utilizzarli per fare business.

Facebook

Facebook è oggi il social network più conosciuto con 34 milioni di utenti attivi in Italia (aprile 2018) e si guadagna il primato tra i social anche per quanto riguarda le strategie di marketing. È di certo il più trasversale sia per il tipo di contenuti sia per gruppi di utenti raggiungibili. Su questa piattaforma social un’azienda ha la possibilità di creare una pagina ufficiale tramite la quale può entrare in contatto diretto con la community e stringere un forte legame con gli utenti. Creare contenuti di altissima qualità e condividerli in questo social permette di ottenere un raggio d’azione elevato fino a raggiungere la viralità. Ai fini del proprio business è importante essere presenti con contenuti autentici e rilevanti al proprio target. Curare questi aspetti della comunicazione è fondamentale per sfruttare al massimo le possibilità di visibilità che questa piattaforma offre.

Instagram

Instagram può diventare un efficace strumento di marketing soprattutto in vista della sua forte crescita. Più di 400 milioni di utenti utilizzano la piattaforma visual giornalmente (febbraio 2017) e il 60% scopre su questo social prodotti e servizi (novembre 2015). Grazie a contenuti visivi quali immagini e video è possibile fare brand awareness, lead generation o rendere il social network uno strumento per implementare i propri target aziendali. La chiave del successo su Instagram è una strategia mirata, coerente con i valori della nostra attività che dovremmo tradurre in immagini e brevi video ancorati ai famosi hashtag. A questo proposito leggi: (10 consigli per aumentare l’engagement del tuo brand su Instagram). A giugno 2018 Instagram ha lanciato IGTV piattaforma per video verticali.

Google+

Aggiornamento: Il 2 aprile 2019 Google ha deciso di chiudere Google+.

Nonostante Google sia il motore di ricerca più importante al mondo, la sua piattaforma social non si è mai veramente affermata. Gli utenti attivi presenti su questo social sono un numero piuttosto limitato se messi a confronto con il gigante di Zuckerberg. Ciononostante questo social presenta alcune peculiarità uniche per le aziende, come la possibilità di categorizzare gli utenti in target differenti e rivolgere loro contenuti mirati. Avere un profilo curato e attivo su Google+ sembra avere dei vantaggi per l’indicizzazione sul motore di ricerca, dal momento che i contenuti creati vengono visualizzati direttamente nella SERP. La creazione di un post su un profilo Google+, inoltre, aggiunge la funzione Knowledge graph nei risultati di ricerca o su Gmail all’apertura di un messaggio di posta elettronica da parte dell’azienda. In poche parole, le potenzialità di questa piattaforma social sono al momento collegate al fatto di essere perfettamente interconnesse con il motore di ricerca più utilizzato al mondo.

LinkedIn

LinkedIn è la piattaforma per il networking professionale con oltre 467 milioni di membri in 200 Paesi. Un profilo LinkedIn si presenta come un curriculum vitae e consente di mantenere e instaurare contatti lavorativi. Per le aziende rappresenta una vetrina professionale per presentare prodotti e servizi. Può essere utilizzata in modo particolare come fonte di traffico qualificato o per l’e-recruiting.

Twitter

Twitter è la piattaforma di microblogging per post con un massimo di 140 caratteri. La popolarità di questo social in Italia non raggiunge ancora il raggio di azione di aziende e personaggi statunitensi, ciononostante Twitter può essere utilizzato dalle aziende italiane come potente strumento per creare connessioni con il pubblico. È possibile attirare potenziali clienti con brevi messaggi, i cosiddetti tweet, accompagnati da immagini e link. Un alto numero di follower assicura un’ampia copertura e quindi una certa popolarità che può tramutarsi in vendite.

YouTube

Creare un profilo per YouTube è semplice come in ogni altro social network, ma in questa piattaforma la qualità dei contenuti fa certamente la differenza. Creare video che riflettano i valori e l’identità della propria azienda richiede buone doti di creatività, nonché un budget elevato se si vuole un risultato professionale e non un effetto “fatto in casa”. Le aziende possono utilizzare questo canale per creare guide o recensioni dei prodotti e così raggiungere e informare gli utenti. Per ottenere il massimo della visibilità è bene condividere i video negli altri social.

I social network hanno rivoluzionato i nostri usi e il modo di fare business. Lo spettro dei social è molto ampio: sul web esistono molte altre piattaforme che potrebbero fare al caso vostro. Per fare del buon social media marketing bisogna investire tempo, denaro e avere una reale pianificazione. Tutte le piattaforme hanno strumenti di analisi che permettono di studiare il proprio pubblico così da stabilire obiettivi sempre più misurati. I social network sono uno strumento essenziale nell’era 4.0: sfruttati in modo mirato, diventano un ottimo strumento per incrementare il proprio business e raggiungere un ampio numero di utenti rispetto ai canali tradizionali.

Leggi anche
Indicizzazione profili social su Google: ecco cosa fare
Video esplicativi: una delle migliori strategie dell’Online Marketing
20 consigli di Social Media Marketing per PMI

Simone Catania

Classe 88, nato e cresciuto ai piedi dell’Etna, il cognome non mente. Non scrivo l’apostrofo invece dell’accento. Addomestico la punteggiatura per professione.

X