Micro influencer marketing: la strategia di successo per parlare alla tua nicchia

I social network sono indubbiamente un trend strettamente collegato alla vita dei millenial. Questa nuova generazione cresciuta con il digitale ha rivoluzionato molte pratiche tradizionali, come ad esempio il modo in cui le aziende promuovono e vendono i loro prodotti. I marketer negli ultimi anni hanno dovuto reinventare le loro strategie e riconsiderare i canali di comunicazione su cui lavorare.

Un cambio di rotta social

La generazione dei millenial ha generato un drastico cambio di rotta nel budget dei marketer. La televisione, il principale canale di comunicazione per diversi anni, è stato sostituito dai media collegati all’ascesa di Internet: YouTube, Instagram, Facebook, Twitter, LinkedIn e Snapchat, solo per citare i più famosi. I social network hanno dato la nascita a nuove vie di promozione che negli ultimi anni sta portando ottimi risultati alle aziende. Parliamo dell’influencer marketing. In passato, erano le celebrità gli ambasciatori indiscussi di aziende e prodotti con l’idea che sfruttando la loro fama, il pubblico tenda a seguire più facilmente i loro “consigli”. La nuova generazione dei millenial, tuttavia, percepisce queste collaborazioni come messaggi di mera sponsorizzazione. In poche parole, le classiche pubblicità hanno perso l’influenza verso il loro pubblico. I millenial oggi sono caratterizzati dal desiderio di voler connettersi con i marchi e creare un legame “affettivo”. Questa generazione richiede campagne di marketing più organiche e reali!

Micro influencer Marketing: canale per le nuove generazioni

La necessità di un legame quasi diretto ha generato in poco tempo sulle piattaforme social la nascita dei micro influencer. Si tratta di persone che curano profili, spesso orientati su un tema. Per le aziende ciò si traduce in numerose opportunità di business. I micro influencer oggi hanno fatto strada sui social e sono accettati dai millenial sostituendo in pratica il tradizionale ruolo delle celebrità. Il termine marketing dei micro influencer è stato recentemente adottato nel campo del marketing e si è imposto ufficialmente come una strategia di successo per molte aziende che riescono a sfruttare al meglio il potenziale.

Perché i micro influencer hanno tanto successo?

Le celebrità e gli influencer vantano un gran numero di follower con cifre a quattro zero. Per loro si tratta perlopiù di un vero lavoro, motivo per cui passano da una collaborazione all’altra. Purtroppo è proprio questa loro professionalità che fa perdere di credibilità tra il loro pubblico. I micro influencer, invece, hanno un numero molto minore di seguaci e, soprattutto per la generazione dei millenial, vengono percepiti come più vicini a loro. Ciò si traduce in una maggiore influenza verso il proprio pubblico. Un micro influencer si dedica normalmente a un determinato argomento. Il suo pubblico è quindi spesso di nicchia, appassionato di moda, nutrizione, fitness, viaggi, yoga o altro. I follower si identificato molto più facilmente con queste persone che le percepiscono come “reali” rispetto a una celebrità. Le tendenze e lo stile di vita dei micro influencer affascina e diventa così virale sotto forma di contenuti sulle piattaforme social, il mezzo di interazione preferito dalle nuove generazioni.

3 caratteristiche del marketing dei micro influencer

I contenuti offerti dai micro influencer presentano delle caratteristiche che li rendono diversi dai tradizionali mezzi di promozione. Sono proprie queste caratteristiche che oggi hanno una maggiore influenza verso il giovane pubblico che li segue.

Vicini alla realtà

I contenuti dei micro influencer posso avere un’apparenza “fai da te”, ma proprio per questo sono più reali e vicini alla vita quotidiana delle persone. Un aspetto importante è dunque vedere “umanizzato” il prodotto attraverso attività della vita quotidiana. Ciò gli conferisce un’immagine reale che crea un legame diretto tra i follower e l’azienda. Il “passaparola” è quello che più si avvicina al mondo dei micro influencer. Consigliando personalmente dei prodotti generano fiducia verso l’azienda in modo naturale ed efficiente. I follower prendono molto sul serio i loro suggerimenti perché vedono nella persona un personaggio simile a un amico.

Aumentare l’engagement

Tra il micro influencer e i suoi follower c’è spesso un contatto diretto che si traduce in un maggiore engagement per la promozione. Ciò incoraggia l’accettazione del prodotto verso i follower. Scegliendo i giusti micro influencer in linea con la propria azienda, si può essere certi che le campagne porteranno i propri frutti. Chi si occupa di marketing in generale, sa inoltre che non basta semplicemente mettere il prodotto sullo sfondo di una foto o di un video. Per ottenere i risultati desiderati il prodotto deve essere inserito all’interno di una storia. Un bravo micro influencer dunque inserirà all’interno dei propri contenuti sui social il prodotto all’interno di una storia della propria vita quotidiana che promuoverà le conversazioni sul prodotto.

Un budget ristretto

Promuovere un prodotto attraverso una celebrità o un influencer con milioni di follower richiede un budget proficuo, oltre al fatto che il loro target può essere generalista e molto ampio. I micro influencer operano perlopiù per una determinata nicchia, sono consapevoli di non operare come influencer e sono quindi più flessibili quando si tratta di negoziare la loro partecipazione alla promozione di un marchio. Per molte aziende potrebbe risultare proficuo spostare il budget previsto per un solo influencer e assegnarlo a diversi micro influencer. Quest’ultimi se ben selezionati possono incentivare la promozione del marchio direttamente al target di riferimento.

Non sorprende che il marketing dei micro influencer si sta rivelando essere una delle strategie più efficienti per attrarre, connette e fidelizzare il pubblico di destinazione.

Non fermarti qui. Leggi anche
5 errori da evitare per ottenere il meglio dall’influencer marketing
5 competenze del marketer di oggi tra digitale e tecnologia
20 consigli di Social Media Marketing per PMI

Stephanie Ospina

Amo appassionare i lettori tramite lo storytelling. Come redattrice online voglio aiutare le aziende a conoscere e sfruttare le possibilità offerte dalla trasformazione digitale.

www.register.srl

www.register.srl

X