L’Italia intensifica la cooperazione con Germania e Francia per promuovere la digitalizzazione dell’industria manifatturiera. Nel corso della primavera 2018 il comitato direttivo della cooperazione trilaterale ha dato il via alla realizzazione di opere comuni.

L’iniziativa nata tra Berlino e Torino nel 2017

In occasione della conferenza “Digitising Manufacturing in the G20” a marzo 2017, i rappresentati del “Piano Industria 4.0” italiano hanno incontrato a Berlino i corrispondenti tedeschi della Plattform Industria 4.0 e della francese Alliance Industrie du Futur.  L’incontro nella capitale tedesca ha portato a stringere una collaborazione che ha poi visto riuniti a giugno 2017 a Torino i rappresentati dell’industria, dei governi e rappresentanti scientifici dei tre Paesi. In tale occasione sono state poste le basi della cooperazione trilaterale. Martedì 24 aprile alla fiera di Hannover, in un incontro organizzato da ITKAM dal titolo “Factory 4.0: Integrated & Personalized Production”,  i rappresentanti di Italia, Germania e Francia illustreranno i risultati ottenuti fino ad oggi.

Standardizzazione, coinvolgimento delle PMI e supporto

Il Comitato direttivo ha deciso di avanzare concretamente nel coordinamento delle iniziative nazionali. L’iniziativa trilaterale si focalizza su tre argomenti d’importanza comune ed è stata strutturata in tre gruppi di lavoro, ognuno dei quali sta compiendo importanti progressi. Il gruppo di standardizzazione è guidato dalla Germania ed ha come obiettivo quello di allineare le attività di standardizzazione armonizzando il quadro amministrativo. Il secondo gruppo ha come obiettivo quello di coinvolgere le PMI nel processo di digitalizzazione, creando una mappa e un network per i tre Paesi. Il gruppo è guidato dall’Italia da Marco Taisch del Politecnico di Milano. Il gruppo di supporto alle policy renderà note le best practice in materia di policy, informando inoltre il network su programmi attuativi internazionali. Il gruppo di supporto ha organizzato recentemente un seminario dedicato alle politiche dei dati industriali, a cui hanno partecipato attivamente 10 imprese tecnologiche e associazioni industriali per ogni Paese.

Italia: Piano industria 4.0

piano industria 4.0Al fine di incrementare la produttività e accelerare il potenziamento tecnologico, il piano nazionale industria 4.0 del governo italiano si concentra su misure strategiche per sostenere investimenti innovativi e potenziare le competenze quali: iper e super schemi di ammortamento, crediti d’imposta su ricerca e sviluppo e su profitti da beni immateriali e brevettati, rafforzamento della formazione professionale, creazione di cluster tecnologici I4.0 e dottorati industriali. Inoltre, le misure complementari implementate sono l’istituzione di centri di competenza e di una rete hub per l’innovazione digitale, banda ultralarga con approccio fiber to the factory, cooperazione sugli standard aperti e interoperabilità IoT, accesso agevolato al finanziamento e scambio fiscale sulla produttività salariale.

Germania: Plattform Industrie 4.0

La Plattform Industrie 4.0 è la rete centrale in Germania per l’avanzamento della trasformazione digitale verso l’industria 4.0. In stretta cooperazione con politica, industria, scienza, associazioni imprenditoriali e sindacati, oltre 300 parti interessate e quasi 160 organizzazioni sono attivamente coinvolte nella piattaforma tedesca.

plattform industrie 4.0

La piattaforma sviluppa e coordina le informazioni e i servizi di rete per sensibilizzare le aziende sulle soluzioni dell’industria 4.0 e implementarle nelle realtà industriali sul territorio tedesco. La rete, una delle più grandi a livello internazionale, supporta le aziende tedesche, in particolar modo le medie imprese nell’attuazione dell’industria 4.0. Inoltre, fornisce alle aziende impulsi decisivi attraverso esempi di best practice aziendali di tutta la Germania, oltre a raccomandazioni e possibili campi d’applicazione. Le numerose collaborazioni internazionali della piattaforma sottolineano il suo ruolo leader nel campo dell’industria 4.0 a livello globale.

Francia: Alliance Industrie du Futur

alliance industrie du futurCreata nel luglio 2015, Alliance Industrie du Futur riunisce le organizzazioni di professionisti dell’industria e della tecnologia digitale insieme a partner tecnici e accademici del panorama francese, tutti riuniti attorno a un’ambizione comune: rendere la Francia uno dei paesi leader del rinnovamento industriale mondiale. Alliance Industrie du Futur ha il compito di mettere in pratica il progetto nazionale industria del futuro lanciato dal governo francese nell’aprile 2015, nell’ambito della riorganizzazione industriale francese. Alliance Industrie du Futur si pone come obiettivo quello di supportare le aziende, in particolare le PMI, nella trasformazione dei loro modelli di business, della loro organizzazione e dei loro metodi di progettazione e marketing, in un mondo in cui nuovi strumenti basati, ad esempio, sul digitale, sulla produzione additiva, su nuovi materiali e sulla robotica avanzata stanno abbattendo le barriere tra industria e servizi.

Leggi anche
IoT e Industria 4.0: qual è la differenza?
IoT in Italia: nuove opportunità di crescita per le aziende

Simone Catania

Classe 88, nato e cresciuto ai piedi dell’Etna, il cognome non mente. Non scrivo l’apostrofo invece dell’accento. Addomestico la punteggiatura per professione.

X