Lo sviluppo delle tecnologie digitali legate a Internet puntano al progresso. La rete oggi penetra in ogni settore collegando a livello digitale 15 miliardi di cose. Questo è solo l’inizio dell’Internet delle Cose dal momento che le nuove connessioni crescono costantemente. Il mercato dell’IoT in Italia è in forte crescita. Oggi ogni settore è coinvolto nella trasformazione digitale.

Dall’IoT all’Internet of Everything

Secondo stime degli esperti 1,8 miliardi di persone utilizzano Internet nel mondo, mentre entro il 2020 ci saranno 30 miliardi circa di dispositivi collegati all’IoT. Collegati alla rete non sono solo i dispositivi tradizionali quali computer, smartphone e tablet ma anche dispositivi indossabili, elettronica di consumo, elettrodomestici, veicoli e macchine industriali. In tutto questo, l’IoT rappresenta solo un primo passaggio. In futuro dati, persone, macchine e processi saranno collegati tra loro nell’Internet of Everything. Ad affiancare lo sviluppo dell’IoT ci sono altre tecnologie come il cloud, i Big Data e naturalmente la sicurezza informatica. Applicate insieme, queste tecnologie aprono le porte alla trasformazione digitale delle aziende.

Una maggiore produttività a costi inferiori

Nuovi modelli di produzione innovativi e disruptive sono al momento collegati in particolare alla comunicazione machine-to-machine (M2M) che offre nuove opportunità di crescita. La creazione di una catena di valore completamente digitale porta a un nuovo modello di produzione in cui lo scambio di dati e il controllo di macchine intelligenti, sistemi di deposito e apparecchiature industriali avvengo autonomamente e in tempo reale. L’Internet delle Cose permette alle aziende di creare per esempio un portfolio di prodotti molto più flessibile, modificare i processi di produzione in modo rapido e reagire tempestivamente alle richieste dei clienti o alle penurie di rifornimenti.

Una piattaforma IoT come base per la crescita

La digitalizzazione dei processi aziendali non è un processo semplice né tanto meno sicuro. Oltre all’aiuto di partner esperti, per applicare l’IoT è necessaria un’infrastruttura in grado di supportare le esigenze tecniche ad alte prestazioni. Una piattaforma solida garantisce che i prodotti e le soluzioni utilizzate per l’IoT e il M2M sostengano nel miglior modo possibile il modello aziendale desiderato. L’utilità di una piattaforma dà la possibilità di gestire da un’unica fonte tutti i dispositivi IoT collegati. Ad esempio, è possibile individuare e monitorare precocemente eventuali anomalie nei sistemi di sicurezza o nei componenti delle macchine. Con un Mobile Asset Management, inoltre, sarà possibile monitorare, guidare o sintonizzare tramite software i macchinari industriali.

I principali mercati IoT in Italia

Anche in Italia il settore dell’IoT coinvolge una fetta sempre più grande di mercato. Ciò è testimoniato dai risultati emersi dalla ricerca dell’Osservatorio Internet of Things della School of Management del Politecnico di Milano. Il segmento trainante del mercato IoT in Italia con il 34% è lo Smart Metering e Smart Asset Management nelle utility. L’esplosione cresciuta del +90% tra il 2015 al 2016 che traina il settore IoT italiano è dovuta all’obbligo normativo dei contatori gas. Continua a crescere il numero di auto connesse, piazzando il mercato della Smart Car al secondo posto. Crescono del +45% rispetto al 2015 le soluzioni Smart Building 18% del totale, in particolare per quello che riguarda la sicurezza degli edifici, con un numero crescente di uffici e negozi. Il 9% del mercato è costituito dalle soluzioni smart Logistics per gestire le flotte aziendali e per antifurti satellitari. Le soluzioni per la Smart Home coprono il 7% del segmento del mercato IoT. Anche qui prevalgono le applicazioni legate alla sicurezza.

 

Può interessarti leggere anche
IoT e Industria 4.0 – qual è la differenza?
Proteggi i tuoi dispositivi IoT: ecco i nostri consigli

Simone Catania

Classe 88, nato e cresciuto ai piedi dell’Etna, il cognome non mente. Non scrivo l’apostrofo invece dell’accento. Addomestico la punteggiatura per professione.

X