Internet of Things: quali obiettivi e scenari d’applicazione?

In un secondo vengono inviati via Internet quasi 24.000 gigabyte di dati in tutto il mondo (Fonte: WebFX). Tra questi aumentano i dati trasferiti da oggetti e dispositivi “autonomi” connessi a Internet. Stiamo parlando dei dispositivi che rientrano nella sfera dell’Internet of Things, l’Internet delle cose, settore che investe la nostra vita privata e lavorativa e sta dando forma al processo di digitalizzazione della nostra società. Quali sono gli obiettivi futuri di questa tecnologia e quali i possibili scenari d’applicazione?

Scenari d’applicazione dell’IoT

Negli ultimi anni sono diversi i dispositivi e gli oggetti domestici che hanno ottenuto accesso a Internet. Molti nuovi scenari d’applicazione e soluzioni all’Internet delle cose saranno però sviluppati solo fra diversi anni. L’Internet of Things sarà sempre più responsabile della digitalizzazione del nostro mondo in tutte le aree della vita e del lavoro. Di seguito alcuni esempi di approcci all’IoT che stanno prendendo piede nella vita di tutti noi.

Produzione industriale

L’interconnessione gioca un ruolo essenziale nella produzione del futuro. Sistemi interconnessi composti da sensori e dispositivi digitali creano il contesto della cosiddetta industria 4.0, il cuore della quarta rivoluzione industriale. (Per fare chiarezza: IoT e industria 4.0: qual è la differenza?)

Mobilità interconnessa

Nel contesto della mobilità gli scenari sono ampi e vari: le auto dotate di connessione a Internet potranno comunicare con l’abitacolo e interagire con oggetti stradali come semafori, sensori o parcheggi liberi. La mobilità intelligente è una sfida centrale delle future Smart city (A tal proposito leggi Smart City: la sfida verso un futuro efficiente e sostenibile).

Uso domestico dell’Internet delle cose

L’IoT nell’uso domestico è già realtà con strumenti con l’uso di assistenti personali intelligenti con il quale è possibile manovrare finestre, oggetti tramite comandi vocali. Sensori e attuatori connessi a Internet potranno ad esempio autonomamente accendere i riscaldamenti prima che arrivi a casa rendendo le case realmente smart.

Gestione della salute tramite IoT

Quantified self o personal analytics è un trend che raggruppa i dispositivi tecnologici digitali che permettono a ogni persona di tenere traccia dello stato di salute generale. I più comuni dispositivi permettono oggi di contare i passi effettuati, tracciare il battito cardiaco, il tasso d’ossigeno nel sangue e la qualità del sonno. Questi e altri strumenti dovrebbero poter registrare i dati principali di una persona e poter dare un giudizio sullo stile di vita e lo stato di salute.

Svolta energetica

I contatori intelligenti, ma anche i sensori e altri dispositivi intelligenti aiuteranno l’ambiente attraverso l’automazione e l’analisi. I sensori rilevano la presenza di una persona e accendono la luce autonomamente solo quando necessario, riducendo il consumo energetico e allo stesso tempo inviando statistiche sull’utilizzo. La lavatrice in futuro sarà in grado di calcolare esattamente se l’energia prodotta dalle celle solari all’ora di pranzo è sufficiente per completare il programma di lavaggio in modo da risparmiare risorse.

Quattro obiettivi dell’Internet of Things

La digitalizzazione nella nostra società continua a evolversi e a cambiare le nostre vite. Gli obiettivi della digitalizzazione si esprimono congruamente con gli obiettivi dell’IoT, sua realizzazione pratica. Possiamo delineare quattro obiettivi dell’Internet delle cose.

Automatizzazione dei processi

Grazie all’automatizzazione si vuole rendere le operazioni più efficienti ed efficaci. L’automazione può aiutare in modo cospicuo il risparmio delle risorse. Grazie all’automatizzazione rende i processi più veloci, certi passaggi possono essere saltati: ciò fa risparmiare, soprattutto in certi contesti industriali, una risorsa molto importante: il tempo.

Assicurare la sostenibilità

La sostenibilità si traduce da un lato in un risparmio delle risorse come descritto nel punto precedente. Dall’altro lato, un intero ecosistema interconnesso può essere vigilato in diretta. Le eventuali vulnerabilità possono essere tracciare con precisione in modo repentino. Sarà possibile, ad esempio, sostituire un componente “in erosione” prima del suo guasto effettivo.

Interazione uomo-macchina

Migliorare l’interazione tra uomo e macchina è anche un punto cardine nel mondo digitale e quindi dell’IoT. Ad esempio, una macchina quotidiano come la lavatrice deve essere in parte rivista: la sua unità di controllo dovrà avvenire tramite un pannello touch screen in cui sono disponibili anche opzioni di connessione e installazione. Il controllo da remoto tramite smartphone ad esempio richiede interfacce utente completamente nuove.

Salvaguardia e sicurezza

La digitalizzazione e l’interconnessione tramite l’Internet delle cose richiederà che questi strumenti siano sviluppati secondo un certo livello di sicurezza. Al giorno d’oggi il tema della sicurezza digitale è importantissimo perché tramite i dispositivi digitali navigano informazioni personali, dati sensibili. È compito dell’uomo sviluppare soluzioni IoT con i più elevati standard di sicurezza. (A questo proposito leggi Proteggi i tuoi dispositivi IoT: ecco i nostri consigli).

L’IoT entra a far parte di ogni aspetto della vita quotidiana. In un futuro non troppo lontano l’Internet of Things gli scenari qui descritti saranno la normalità.

Simone Catania

Classe 88, nato e cresciuto ai piedi dell’Etna, il cognome non mente. Non scrivo l’apostrofo invece dell’accento. Addomestico la punteggiatura per professione.

X