Quando parliamo di pubblico target in verità faremo bene a utilizzare il plurale! Il pubblico a cui facciamo riferimento sono le persone fondamentali per il posizionamento di un’azienda che ha l’obiettivo di raggiungere il massimo livello di visibilità. Va pertanto tenuto presente che esiste una varietà di fattori che influiscono direttamente sugli interessi di questo pubblico. Quel che è chiaro è che le persone del tuo pubblico target hanno in comune l’interesse verso i tuoi contenuti, prodotti o servizi.

Segmentazione del pubblico: capire i loro interessi

Nel marketing digitale la segmentazione del pubblico target gioca un ruolo molto importante. La segmentazione ti consente di personalizzare in modo ottimale i contenuti e indirizzarli a un pubblico specifico. Più a fondo conosci il tuo pubblico, meglio riuscirai a segmentare il tuo target e migliorare le strategie di vendita. Esistono infinite possibilità di segmentare il tuo pubblico a seconda delle tue esigenze. A grandi linee puoi iniziare a segmentare il pubblico target partendo da questi quattro aspetti.

Segmentazione demografica

La segmentazione demografica è uno dei segmenti più semplici e utilizzati. La maggior parte delle aziende la usa per rivolgersi al pubblico di riferimento utilizzando le molteplici variabili che è possibile sfruttare per segmentare ulteriormente il pubblico: età, sesso, reddito, occupazione, religione, nazionalità e altro.

Segmentazione per origine (acquisizione)

Analizzare la fonte di provenienza del traffico sui tuoi canali digitali è uno strumento prezioso per comprendere meglio il tuo pubblico. Google Analytics aiuta a rintracciare la fonte di provenienza di un utente sul tuo sito web o applicazione mobile. Queste informazioni permettono agli esperti di marketing di conoscere come l’utente si relaziona con i contenuti creati. Poiché le fonti di traffico digitale sono molteplici, esistono ulteriori possibilità di suddividere questo segmento con parametri quali campagne, traffico a pagamento, traffico organico, social network, referral, e-mail marketing, annunci display e traffico diretto.

Segmentazione comportamentale

Questa segmentazione divide il pubblico in base al loro comportamento, stile di vita e tendenze nel processo decisionale. Ad esempio, uno sportivo utilizzerà prodotti specifici per la sua alimentazione e igiene a ridotto di competizioni. Le strategie di marketing di un brand vengono adattate durante l’anno, ad esempio a Natale quando in diverse parti del mondo gli acquisti sono significativamente più alti.

Segmentazione per risultati

Questo tipo di segmentazione offre molto valore ai brand poiché consente loro di analizzare i risultati ottenuti a seguito delle loro attività di marketing. In questa segmentazione, le diverse valutazioni dei clienti sono divise per comprendere meglio i loro livelli di soddisfazione con il contenuto, il prodotto o il servizio. Queste informazioni vengono poi utilizzate dal marketer per creare messaggi ancora più personalizzati e potenti che sono eccezionalmente rilevanti per ogni segmento. La segmentazione del pubblico basata sui risultati si concentra su opportunità reali che saranno complesse da replicare dalla concorrenza.

Concludendo…

Conoscere i diversi segmenti che costituiscono il tuo pubblico target dà una direzione e un significato più profondo ai tuoi sforzi di marketing. Il contenuto, prodotto o servizio che desideri posizionare saranno allineati con gli interessi del tuo pubblico in modo organico e strategicamente efficace.

Articoli che potrebbero interessarti
Come ottenere il massimo dal Content Marketing B2B
WiFi Marketing: come fidelizzare i clienti grazie a un hotspot
5 competenze del marketer di oggi tra digitale e tecnologia

Stephanie Ospina

Amo appassionare i lettori tramite lo storytelling. Come redattrice online voglio aiutare le aziende a conoscere e sfruttare le possibilità offerte dalla trasformazione digitale.

X