Come ottenere il massimo dal Content marketing B2B

Se il gruppo di destinazione della tua attività di business non sono gli utenti finali ma altre aziende, devi esplorare strade diverse per le tue strategie di content marketing B2B. Gli acquisti nel B2B sottostanno a un processo spesso molto lungo e chi prende le decisioni ha bisogno di supporto e assistenza in ogni fase. I contenuti possono essere un valido sostegno e accompagnare il cliente lungo il percorso di acquisto. Ecco qualche consiglio per ottenere il massimo dal content marketing B2B.

Obiettivo: vendite
Qualunque strada tu scelga di intraprendere il tuo obiettivo sono le vendite, unico modo per mantenere attiva la tua attività B2B. Questa è una prima differenza con il B2C, in cui a volte non si ha come unico obiettivo la vendita. Diverse ricerche dimostrano come i contenuti abbiano un’importante influenza sulle decisioni d’acquisto e che un content marketing efficace può fruttare risultati che ripagano del tempo e dei costi investiti.

Occhio ai dati
Utilizza i dati e i risultati per creare contenuti adatti ai tuoi utenti. Sfrutta i dati che hai ottenuto da campagne precedenti, dati provenienti dal tuo sito, feedback ricevuti dai tuoi partner o da sondaggi post vendita. I contenuti andranno creati una volta ottenuta una chiara visione di chi è il tuo pubblico e cosa desidera.

Non lasciarli andare!
Una volta acquisito un nuovo cliente con così tanta fatica è bene tenerselo stretto! Mantenere attivo e vitale il portafoglio dei clienti è di notevole importanza per non disperdere i propri sforzi. La giusta strategia di content marketing per il B2B mira a ottenere clienti che restino con te a lungo termine. Mentre cerchi di attirarne di nuovi, non dimenticare mai quelli già esistenti, dando a entrambi la stessa importanza. Contenuti costantemente aggiornati e mirati giocano un ruolo cruciale nel mantenere vivo l’interesse dei tuoi clienti nuovi e futuri.

Agisci da stratega
Assicurati che i tuoi contenuti ottengano la massima visibilità! Per il 72% degli attori del content marketing B2B, avere una strategia pianificata è uno dei punti più importanti dopo la creazione di contenuti di qualità.

Una strategia serve a mostrare gli obiettivi di business che s’intendono raggiungere utilizzando i contenuti. Non esiste una strategia valida per tutti: ogni settore e attività ha necessità uniche, motivo per cui la strategia deve essere personalizzata e realizzata “su misura”.

Non creare tutto da solo
La rete è ricca di contenuti di qualità realizzati da blogger, professionisti, consulenti e perfino dai tuoi partner. Chi si occupa del content marketing B2B può utilizzare contenuti creati da terzi invece di crearne di nuovi. Questo ti permetterà di risparmiare tempo, denaro e spesso aiuta a instaurare nuove relazioni o migliorarne quelle già esistenti.

Identifica il canale giusto
Le aziende B2B hanno spesso un budget molto limitato da investire nel marketing, quindi è necessario ottenere sempre il massimo da ogni piccolo investimento. I contenuti possono essere integrati su diversi canali, non bisogna realizzare per ognuno qualcosa di nuovo. Il numero di canali in cui è possibile condividere e pubblicare è ampio quindi colloca i contenuti lì, dove i tuoi utenti hanno più probabilità di trovarlo. È bene selezionare quelli più appropriati al fine di raggiungere i propri utenti.

 

Il futuro del marketing B2B passa per la creazione e diffusione di contenuti per diventare più propriamente content marketing B2B. È necessario capire come integrare efficacemente i contenuti alle tue strategie di marketing già esistenti scegliendo il mezzo giusto in modo da ottenere i risultati desiderati.

Simone Catania

Classe 88, nato e cresciuto ai piedi dell’Etna, il cognome non mente. Non scrivo l’apostrofo invece dell’accento. Addomestico la punteggiatura per professione.

X