AMP: un’iniziativa rivoluzionaria per l’esperienza mobile

Molti di noi sono già consapevoli dell’impatto della velocità di caricamento di un sito web come fattore di posizionamento nei motori di ricerca e della sua influenza sulle percentuali nelle conversioni di vendita. Con l’aumento esponenziale a livello globale della navigazione tramite dispositivo mobile, il progetto Accelerated Mobile Pages, conosciuto con la sigla AMP, lanciato nel 2015, ha guadagnato una maggiore attenzione solo nell’ultimo anno. Quando le pagine mobili accelerate furono lanciate per la prima volta, furono le pagine di siti di notizie ad adottarle per primi. Uno dei motivi per cui gli editori di notizie vollero utilizzare gli AMP era quello di rendere le pagine mobili più veloci. Inoltre scoprirono che Google offriva loro un’esposizione incrementale nel motore di ricerca, attraverso la piattaforma di notizie più viste. Oggi oltre ai media, il progetto AMP ha guadagnato molta più accettazione tra i siti di e-commerce mobile, con una percentuale del +20% nelle conversioni di vendita rispetto a siti web che non sono AMP.

Cos’è una AMP?

AMP, Accelerated Mobile Pages è un progetto open source, promosso da Google e Twitter, pensato per rendere le pagine mobile molto veloci. Alla base, si tratta di una forma semplificata del linguaggio HTML, che include tempi di caricamento veloci al fine di migliorare l’esperienza mobile degli utenti. Le AMP abilitano funzioni di ricerca speciali nei motori di Google. A partire dall’anno 2018, tutte le pagine AMP hanno ottenuto una posizione favorevole rispetto ad altre pagine nei risultati di ricerca di Google. Queste pagine sono riconoscibili dall’uso di un simbolo a forma di fulmine accompagnato dall’acronimo AMP o dalla sigla all’inizio del rispettivo indirizzo URL.

Studi e prove sulle Accelerated Mobile Pages

Stone Temple Consulting ha condotto uno studio e ha esaminato 10 diversi tipi di siti web che hanno adottato la tecnologia AMP. La ricerca ha evidenziato casi di siti come Thrillist che hanno aumentato il proprio traffico organico del 70% in un periodo di 4 settimane. Il 50% della crescita è venuto grazie al progetto AMP. Un altro caso è stato quello di un partecipante anonimo, sito di notizie, che ha notato un aumento dei risultati di ricerca organica del 67% di cui il 30% su due delle proprie pagine mobile. I risultati dello studio disponibili sul loro sito contengono informazioni dettagliate.

Vantaggi delle AMP

Ottimizzazione mobile standardizzata

L’ottimizzazione per i siti mobili è essenziale per offrire un’esperienza di qualità ai visitatori. Per soddisfare le richieste del mercato attuale, è importante essere informati su ciò che funziona e cosa no per costruire o aggiornare siti web basati su AMP.

Il miglior ranking della generazione mobile first

È naturale che la creazione di pagine per uno standard mobile aiuti a migliorare la propria posizione all’interno dei risultati di ricerca dei motori di ricerca, oramai governate dalla presenza o meno di adattamento al mobile. Sebbene sia possibile che le AMP non siano direttamente collegate a classifiche migliori, preparare le tue pagine per tempi di caricamento rapidi e una migliore facilità d’uso elevano le prestazioni dell’intero sito.

Miglioramento della velocità

Oltre a migliorare il posizionamento in SERP, è possibile che i tuoi utenti apprezzino molto di più un sito ben funzionante grazie alla sua predisposizione ai dispositivi mobili. Il caricamento delle pagine entro cinque secondi sembra avere l’impatto più positivo sulla partecipazione e sulla conversazione degli utenti. Aspetto particolarmente utile se si gestisce un sito e-commerce o un sito che ottiene il maggior numero di entrate sulla scia di Google Ads, per esempio.

Posizionamento nei risultati locali

Le AMP si posizionano sopra gli altri risultati dei motori di ricerca nelle SERP di Google. Il carosello è orizzontale e consente agli utenti di spostarsi lateralmente senza dover scorrere verso il basso. I risultati appaiono così per ricerche di grandi dimensioni e traffico intenso, ma man mano che l’algoritmo continua ad apprendere, si possono ottenere sempre più risultati AMP. Tuttavia, è importante ricordare, come altre funzioni di ricerca, che la posizione su un carosello AMP potrebbe non essere permanente.

Svantaggi delle AMP

Limitazioni di JavaScript e CSS

Per la maggior parte, le Accelerated Mobile Pages permettono pochissimo in termini di marchio e individualità. Questo è in gran parte dovuto al fatto che i tempi di caricamento soffrono molto quando i web designer usano JavaScript e, in misura minore, CSS. Riducendo al minimo tutti i tipi di plugin ed elementi visivamente accattivanti, le pagine mobili sono notevolmente accelerate, ma molto semplici graficamente.

Versioni di pagine memorizzate nella cache

Come accennato al punto precedente, uno dei modi in cui le AMP permettono un caricamento veloce delle pagine è che consentono a Google di visualizzare una versione cache di quella pagina per gli utenti. Google conserva le pagine visualizzate nei risultati di ricerca, il che significa che non mostra nemmeno il contenuto originale del sito, ma solo una copia memorizzata nella cache.

Implementazione complessa

Sebbene le linee guida del Progetto AMP siano disegnate per facilitare l’implementazione, le informazioni contrastanti e l’aggiornamento costante dello standard possono rendere questa tecnologia complicata. Sebbene alcuni sistemi di gestione dei contenuti (CMS) come WordPress, abbiano strumenti di integrazione AMP disponibili, spesso sono in conflitto con strumenti SEO popolari come Yoast. L’implementazione delle AMP non è ancora il metodo più semplice.

URL del browser

Quando una AMP è posizionata nei caroselli di Google, nella SERP puoi vedere l’URL della pagina. Tuttavia, quando accedi al sito l’URL visibile proviene da Google. Un altro inconveniente è che quando si implementano AMP, viene generata una copia della rispettiva pagina mobile; eppure i contenuti duplicati sono un fattore problematico per i motori di ricerca.

Se sei interessato a partecipare all’iniziativa per convertire il tuo sito aziendale nella sua versione AMP, ti consigliamo di informati dettagliatamente su come funzioni il processo di implementazione per il tuo sito specifico, nonché sui costi e le risorse necessarie. Avere un’idea migliore dei vantaggi che si possono ottenere a seguito dell’implementazione di una pagina mobile accelerata, è utile creare una pagina test per analizzare i dati esatti su un potenziale miglioramento nel tempo in cui i tuoi utenti visitano il tuo sito, la percentuale di traffico organico che attiri e il numero di conversioni nelle vendite.

Potrebbe interessarti leggere
I 10 errori più comuni nella progettazione di applicazioni mobile
Progressive Web App: siamo sulla soglia di un cambiamento?
WLAN o LAN: qual è la rete più sicura, veloce e affidabile?

Stephanie Ospina

Amo appassionare i lettori tramite lo storytelling. Come redattrice online voglio aiutare le aziende a conoscere e sfruttare le possibilità offerte dalla trasformazione digitale.

www.register.srl

www.register.srl

X