Al giorno d’oggi capita di sentire molto spesso la parola outsourcing. È infatti pratica comune delle aziende quella di esternalizzare compiti e servizi. Anche nel commercio elettronico possiamo trovare un corrispettivo: il cosiddetto dropshipping. Il drop ship è diventato oggi un approccio di fare business popolare tra i rivenditori online. Il suo aspetto più attraente? Il venditore si occupa esclusivamente della vendita e della pubblicizzazione dei prodotti senza doversi occupare dell’imballaggio e della consegna che sono invece a carico del fornitore, il dropshipper. Quali sono dunque vantaggi e svantaggi del dropshipping? Rispondere a questa domanda è cruciale prima di avviare il tuo negozio online.

Dropshipping: modalità che facilita l’ingresso nel commercio elettronico

Il dropshipping si rivela una modalità semplice per chi intende muovere i primi passi nel mondo dell’e-commerce. In quanto rivenditore infatti non dovrai occuparti dell’acquisto della merce e della gestione del magazzino. Quando un cliente acquista un prodotto, il rivenditore acquista a sua volta l’articolo dal proprio fornitore, che lo invierà direttamente al cliente finale per conto del rivenditore. Il cliente non è a conoscenza dell’avvenuto drop ship.

modello dropshipping
Il modello e-commerce di dropshipping porta con sé vantaggi e svantaggi. Fonte: Shopify.

Vantaggi e svantaggi del dropshipping

Come è naturale prevedere, la modalità di dropshipping porta con sé vantaggi e svantaggi da parte del rivenditore. È importante analizzarli prima di lanciarsi nel business online. Una visione più chiara del ruolo di questa modalità di vendita online ti permetterà di scegliere la soluzione più adeguata al tuo negozio online.

Vantaggi del dropshipping

Per chi gestire un negozio online, oltre ai processi di spedizione e consegna, anche l’acquisto e lo stoccaggio dell’inventario sono tra i compiti più dispendiosi in termini di tempo e costi. Esattamente qui entra in gioco il dropshipping offrendo una soluzione “semplificata” a chi intende immergersi nella vendita business online. Quando si fa vendita in drop ship, non è necessario investire in grandi quantità di prodotti per mantenere il proprio inventario, né è necessario effettuare pagamenti mensili per affittare un magazzino. Il rivenditore può concentrarsi totalmente sulla vendita, la promozione e la commercializzazione della sua attività.

Meno rischi e investimenti in merce

Questo aspetto del dropshipping è uno dei più sorprendenti. Non dovendo preoccuparti di gestire e mantenere l’inventario, sei libero anche dall’acquisto in anticipo della merce e dà possibili rimanenze di magazzino. Acquistando i prodotti che i clienti hanno a loro volta acquistato nel tuo shop online, ti assicura un margine di profitto.

Maggiore flessibilità

Il fatto di non essere legato a un magazzino, ti consente di gestire il tuo negozio online da qualsiasi luogo e in qualsiasi momento. Ciò che devi avere è una connessione Internet per gestire il lavoro, un sito performante e gestire la comunicazione con i tuoi clienti e i tuoi fornitori.

Facilità di gestione

Non dovendo gestire un magazzino e il relativo personale, nonché non dovendoti occupare di imballaggio e spedizione dei prodotti, i rivenditori che scelgono come soluzione di business il drop ship si trovano in una posizione vantaggiosa che apporta un vantaggio anche alle tempistiche di lancio del progetto.

Scalabilità

È molto più semplice ridimensionare un progetto commerciale di dropshipping, poiché buona parte del lavoro aggiuntivo ricade sui fornitori. Se il tuo e-shop funziona, devi semplicemente ordinare più prodotti. È il fornitore che si occuperà di ritirarlo, imballarlo e spedirlo dal punto A al punto B per il cliente.

Svantaggi del dropshipping

Scegliere una soluzione in cui non si ha il controllo totale della situazione può non essere il modello di busines che fa per te. È bene quindi considerare vantaggi e svantaggi del dropshipping nella pianificazione del tuo progetto.

Problemi di inventario

Se intendi avviare un e-commerce con modalità drop ship devi passare molto tempo a ricercare e scegliere i prodotti giusti da vendere per competere online. Inoltre, quando non sei tu il responsabile dell’inventario è difficile poterne tenere traccia. Avere un negozio non sincronizzato e quindi non attualizzato con gli ultimi aggiornamenti del tuo fornitore, significa che i tuoi clienti possono ordinare articoli in realtà già esauriti. La conseguenza è un lavoro extra di verifica, annullamento degli ordini, nonché un colpo alla reputazione e affidabilità del tuo e-commerce.

Problemi nella spedizione

La spedizione è fuori dalla sfera di controllo del rivenditore che si affida al dropshipping. Questo passaggio si basa infatti su fattori esterni: fornitore, luogo in cui si trova il prodotto, luogo in cui si trova il cliente, il peso del prodotto, ecc. Inoltre, se un cliente acquista tre prodotti, a sua insaputa provenienti da tre fornitori diversi, con tre diverse tariffe di spedizione, ti ritrovi a doverti assumere spese di spedizione extra o a doverle addebitare ai tuoi clienti direttamente o tramite “nascondendole” nel prezzo del prodotto. Questo aspetto può giocare un ruolo fondamentale nel gestire il prezzo degli articoli e influire sul tuo intero business.

Leggi a tal proposito: Come offrire la consegna gratuita senza andare in perdita

Profitti contenuti

A causa delle basse barriere all’entrata e dell’ampia competitività dello shopping online, i rivenditori che scelgono il dropshipping sono spesso costretti a fissare prezzi con margini di guadagno molto bassi. Rispetto a chi gestire un magazzino, per i rivenditori in dropshipping il costo all’ingrosso è basato su un solo prodotto. Solo dopo aver ottenuto la fiducia dei tuoi clienti e aver scalato il mercato, potrai aumentare i prezzi abbastanza e ottenere man a mano un maggior guadagno economico.

Minor controllo

Uno svantaggio generale di questa modalità di vendita online è l’impossibilità di tenere traccia di diversi processi legati al tuo business, nonché di possibili errori commessi dai fornitori. Per i clienti, sei tu il contatto diretto e in qualunque eventualità nel processo di acquisto e consegna devi assumerti la responsabilità di ciò che succede. Gli errori purtroppo possono accadere, l’importante è avere un piano d’azione per proteggere la tua reputazione online e non deludere i clienti!

Ti consigliamo di leggere anche
In questi paesi vengono spediti più pacchi
Le 10 aziende e-commerce più grandi al mondo per fatturato nel 2019

Stephanie Ospina

Amo appassionare i lettori tramite lo storytelling. Come redattrice online voglio aiutare le aziende a conoscere e sfruttare le possibilità offerte dalla trasformazione digitale.

X