Pagina di errore 404: cos’è e perché ottimizzarla

Se il server non riesce a trovare la pagina richiesta, si presenta una pagina di errore 404. Si tratta del messaggio di errore più comune su Internet che colpisce qualsiasi sito. Basta infatti un piccolo errore di battitura nell’URL da parte del visitatore per causare un errore 404. È importante rendere anche questa pagina in linea con la propria immagine aziendale e curarla per farla diventare più che un errore, la soluzione a un problema.

Perché si verifica un errore 404?

I casi più comuni in cui si verifica un errore 404, noto con la dicitura inglese Error 404 – Page not found, è quando il visitatore commette un errore di digitazione nell’URL. Basta un semplice errore di battitura per provocare l’errore. L’errore 404 si verifica anche in caso di “link morti”, ovvero di link inseriti da Google o altri siti web a una tua pagina obsoleta, che è stata rinominata, spostata o eliminata. Negli e-commerce questo spesso accade quando un prodotto non è più disponibile. I visitatori tendono a lasciare una pagina con una segnalazione di errore. È quindi molto importante informare il visitatore e reindirizzarlo verso quello che cercava. Il codice di errore 404 è solo uno dei 27 diversi codici di errore definiti nello standard HTTP come ad esempio 403 per la mancata autorizzazione d’accesso e 410 risorsa non più esistente.

errore 404 google
Classica schermata di errore 404 su Google Chrome. La pagina non è riconducibile a nessun sito.

Da dove viene il termine errore 404?

Gira una storia sull’origine del termine di cui però non si conosce la fonte e la validità. Sembrerebbe che l’errore 404 sia stato riscontrato fin dai primi giorni di Internet. Il server che avrebbe causato questo errore a causa di file mancanti all’epoca si trovava nella stanza 404 al quarto piano del CERN, l’organizzazione europea per la ricerca nucleare a Meyrin nel Cantone di Ginevra in Svizzera.

Perché lavorare alla pagina di errore 404?

Un visitatore che arriva a una pagina 404 non ottimizzata molto probabilmente lascerà il sito. I messaggi di errore che non portano alcun aiuto all’utente bloccano la loro navigazione. Per questo motivo è importante fornire una via d’uscita e reindirizzarli verso il sito. Le pagine di errore 404 ben progettate motivano i visitatori a trovare nuovamente quello che cercavano nel sito. Inoltre, un messaggio di errore 404 personalizzato e accattivante dà al tuo sito web un tocco professionale e migliora la tua immagine.

Errore 404 esempio
Esempio di pagina errore 404 su news.srl

Gli elementi più importanti di una pagina 404

Una pagina di errore 404 deve avere un obiettivo: aiutare il visitatore del tuo sito web a ritornare al sito e aiutarlo a trovare quello che cercava. Bisogna inoltre informarlo di cosa sia andato storto e motivarlo a restare nel tuo sito e iniziare una nuova ricerca. Una pagina 404 aiuta il visitatore a trovare la sua strada all’interno del sito e fornisce informazioni chiave. A tal fine è essenziale che la pagina di errore 404 presenti i seguenti elementi.

Riferimento all’errore 404

La scritta “Errore 404 – Pagina non trovata” o una sua variante dovrebbe sempre essere presente. Si tratta della base per informare il visitatore di perché sia finito in una tale pagina.

Logo con link all’homepage

Dovresti rendere la tua pagina di errore 404 in linea con la veste grafica del tuo sito in modo da renderla subito riconoscibile, affinché il visitatore sappia subito dove si trovi. Inserisci il tuo logo con link alla homepage.

Funzione di ricerca

Si tratta dell’elemento più importante di una pagina errore 404. Il campo per la ricerca deve essere ben visibile e funzionante senza la necessità di ulteriori reindirizzamenti.

Mappa del sito o menu

Una pagina di errore 404 ottimizzata dovrebbe contenere una mappa del sito appositamente progettata per i visitatori con i link principali e/o il menu che il visitatore può utilizzare per spostarsi nella sezione desiderata.

Inviare una segnalazione

Alcuni visitatori potrebbero voler essere d’aiuto e segnalare l’errore all’amministratore del sito web. Affinché ciò avvenga in modo rapido e veloce, occorre indicare un indirizzo elettronico o un modulo di contatto a cui è possibile inviare la segnalazione.

Crea la tua pagina 404

Creare una pagina di errore 404 non è particolarmente difficile. La maggior parte dei siti oggi funziona su server Apache. Ti basterà creare un file, chiamarlo 404.php e progettare la grafica. Fai attenzione a inserire gli elementi summenzionati in questo articolo.

Sito non basato su WordPress

Una volta creato il file per la pagina dovrai caricarlo nella directory principale del server e modificare il file .htaccess. Il seguente codice Dovrà essere presente:

ErrorDocument 404 /404.php

Qualsiasi accesso non corretto al sito dovrebbe portare alla visualizzazione del file 404.php.

Sito basato su WordPress

Su WordPress hai la possibilità di scegliere tra diversi temi per la pagina 404 più o meno complessi. Il file verrà posizionato nella cartella principale del tema. Su WordPress non sarà necessario modificare ulteriormente il file .htaccess.

Leggi anche
Progessive Web App: siamo sulla soglia di un cambiamento?
Sette motivi per registrare un dominio .SRL
Fattori di successo per creare una strategia digitale

Simone Catania

Classe 88, nato e cresciuto ai piedi dell’Etna, il cognome non mente. Non scrivo l’apostrofo invece dell’accento. Addomestico la punteggiatura per professione.

www.register.srl

www.register.srl

X