Ecco perché gli informatici sono così richiesti dalle aziende

Al momento il mercato del lavoro per gli informatici è più che roseo. In un momento in cui i processi si digitalizzano e servizi e prodotti passano anche sul web, l’informatica riveste un ruolo primario. Qual è la situazione attuale? A cosa devono prestare attenzione i professionisti dell’ITC in cerca di lavoro? E quali campi sono particolarmente popolari?

Le professioni più ricercate

Nel campo dell’ITC ci sono naturalmente vari settori professionali e specializzazioni. Così come avviene in altri campi lavorativi, ci sono figure e conoscenze più o meno richieste. Sul podio delle professioni ITC più richieste troviamo i Data Scientist, gli esperti di cybersecurity e i cloud architect. Seguono esperti in intelligenza artificiale e robotica, sviluppatori app, Social Media Analyst e web designer (fonte IlSole24). Con l’aumento del volume dei dati disponibili tramite il web, la valutazione, l’analisi e l’ulteriore elaborazione diventano fattori rilevanti per le aziende. La protezione dei dati è importantissima: le imprese devono proteggersi dagli attacchi informatici e colmare le lacune in materia di sicurezza. In poche parole, nell’era della digitalizzazione ogni azienda ha bisogno di mente brillanti in vari campi dell’informatica.

Informatici: perché sono così richiesti?

Che gli specialisti informatici siano molto richiesti è ormai un dato chiaro. Qual è il motivo? La ragione principale deve essere ricercata nella crescita dell’intero settore informatico e delle sue ottime prospettive per il futuro. Un altro fattore non da poco, è che gli informatici non sono richiesti solo da aziende che producono o forniscono soluzioni tecnologiche e informatiche: la stragrande maggioranza delle richieste proviene da aziende operanti in altri settori. Quasi tutte le aziende utilizzano le tecnologie dell’informazione e della comunicazione e necessitano di specialisti in grado di supportarli nel funzionamento, manutenzione e sviluppo di soluzioni informatiche.

Quali competenze si aspettano i datori di lavoro?

Al giorno d’oggi giorni il ruolo di un esperto informatico va oltre il ruolo del classico “asso del computer”. Per ogni specifico ruolo sono previste conoscenze specifiche, spesso interdisciplinari. Solide competenze linguistiche, soprattutto inglese, e le cosiddette soft skill, dovrebbero completare il curriculum di un perfetto informatico. Spesso il personale IT ha contatti con colleghi e clienti, quindi competenze comunicative e di lavoro in gruppo diventano essenziali. Una mente innovativa e creatività possono rientrare tra le caratteristiche desiderate.

Presenza femminile nel’informatica

Il settore dell’informatica è prevalentemente considerato e dominato dalla presenza maschile. Nonostante il numero di donne nell’ITC sia in aumento, resta pur sempre un numero così basso da rappresentare più l’eccezione che la regola. Secondo dati Eurostat il dato italiano è tra i dieci peggiori in Europa. Le donne rappresentano solo il 14% dei dipendenti nell’ITC (dato 2016).

Cosa riserva il futuro?

Il settore dell’ITC ha davanti a sé un futuro molto promettente. Il mercato del lavoro è destinato a crescere e a specializzarsi. Negli ultimi anni sono nati tantissimi nuovi posti di lavoro legati ad esempio al mondo mobile, app e social media. La tecnologia corre e si evolve, ma mancano le figure professionali qualificate che possano ricoprire determinati ruoli. È importante contrastare questo fenomeno fornendo, anche a livello istituzionale, una formazione adeguata al passo con i tempi, incentivando allo stesso tempo le quote rose. Il futuro, inoltre, è sempre più interdisciplinare. Ciò vale in particolare per le scienze umane e sociali, che tradizionalmente non appartengono al campo dell’TI, ma che possono di certo dare un contributo allo sviluppo dei sistemi IA sempre più diffusi. L’utilizzo dell’intelligenza artificiale anche in campo sanitario, ad esempio, pone questioni etiche che in futuro dovranno essere chiarite. Il contributo di studi di altri campi di studi saranno sempre più coinvolti a dare risposte a problemi relativi al mondo informatico.

Leggi anche
È l’uomo la falla imprevedibile nell’infrastruttura informatica
In-game Advertising (IGA): una strategia pubblicitaria di successo
Cybervetting: la controversa dei recruiter nell’era digitale

Milena Rabenstein

Redattrice online con un forte interesse per le idee innovative. Mi pongo l'obiettivo di informare i lettori sugli ultimi trend e le novità in campo digitale e creare consapevolezza verso le ultime novità utili alle aziende.

www.register.srl

www.register.srl

X