Le nuove estensioni di dominio

Iniziare un lavoro su Internet implica, necessariamente, doversi servire di determinati servizi. Il primo di questi a cui pensare, per iniziare il processo di creazione del tuo sito web, è il dominio. Il dominio altro non è che l’indirizzo del sito, un codice che viene tradotto in lettere dai DNS.

Domini e hosting
Il dominio Internet è basilare per iniziare a lavorare online. Senza questo elemento, non può esistere nessun sito. Il dominio permette di raggiungere un determinato sito web, ospitato all’interno del grande universo digitale in uno spazio che viene chiamato hosting. Per acquistare questo tipo di servizio bisogna contattare le aziende che forniscono tali soluzioni, chiamate provider. Registrar, registry e registrant sono i tre soggetti che interagiscono tra loro nel mondo dei domini. Se non ne hai mai sentito parlare, in questo articolo di spieghiamo qual è il loro compito (Le 3 R del mondo dei domini: registrar, registry e registrant).

Esiste inoltre uno stretto rapporto tra un dominio e la SEO, motivo per cui la scelta deve essere ponderata ai fini di ottenere un miglior posizionamento sui motori di ricerca. Capito il ruolo centrale del dominio, bisogna individuare il dominio adatto per la propria attività. Ogni dominio, infatti, deve essere scelto dopo un’accurata riflessione tenendo in considerazione il proprio settore di attività. Quello che è certo, e che conta maggiormente, è che non è solo il nome dominio a essere importante ma anche l’estensione che si decide di utilizzare. Attenzione, però. Prima di passare all’effettiva registrazione occorre verificare la disponibilità del dominio scelto. Poiché sono ormai da diversi anni ogni giorno vengono lanciati nuovi siti sul web, è probabile che il nome desiderato sia già occupato. Cosa fare in un caso come questo?

L’importanza dell’estensione
Uno degli errori più comuni tra gli utenti che desiderano effettuare la registrazione del dominio, è quello di valutare sempre e solo le solite estensioni, quelle che conosciamo tutti e che vengono ricercate più spesso. Le estensioni di dominio classiche sono:

  • .com
  • .it
  • .eu
  • .net
  • .info
  • .org

Al di là di quello che si può pensare, non esistono solo queste. Al contrario sono moltissime le estensioni che si possono utilizzare per rendere ancora più riconoscibile il proprio business online a partire già dal nome del proprio sito.

Le nuove estensioni di dominio, nuove opportunità da non perdere
Una delle migliori opportunità tra quelle rese disponibili su Internet negli ultimi anni è senza ombra di dubbio l’arrivo dei nuovi gTLD. Soluzioni rese a disposizione degli utenti già da qualche anno ma, incredibilmente, ancora poco sfruttate se si paragonano ai numeri che vedono ancora il .com come l’estensione leader della categoria.
Le nuove estensioni di dominio sono importantissime:, grazie a esse, è possibile creare un sito web che abbia un nome che definisca in maniera precisa il tuo lavoro.

A tal proposito presentiamo qualche esempio:

  • l’estensione .photography è perfetta se sei un fotografo
  • l’estensione .bar o .coffee se sei il titolare di un bar
  • l’estensione .business se hai un’azienda
  • l’estensione .marketing se ti occupi di strategia pubblicitaria
  • l’estensione .blog perfetta se vuoi lanciare il tuo blog
  • l’estensione .tech se vuoi creare un sito dedicato alla tecnologia
  • l’estensione .bio se il tuo sito è una vetrina di prodotti biologici
  • l’estensione .pizza se sei il titolare di una pizzeria

Le possibilità sono tantissime e coprono praticamente qualunque ambito. C’è però una nuova estensione che bisogna mettere in evidenza, perfetta per le aziende.

Ambito aziendale, .SRL un’opzione ottima
Nel settore professionale le nuove estensioni possono essere occasioni importantissime per presentarsi in modo chiaro e preciso. Tra le tante nuove estensioni disponibili .SRL, il nuovo gTLD sviluppato appositamente per i siti delle Società a responsabilità limitata, è decisamente una soluzione da considerare per il sito web della tua società.

X