Desideri un sito web per il tuo e-commerce, per un blog o per la presenza online della tua azienda? Allora non potrai fare a meno di un servizio di web hosting che ti permetterà di “immagazzinare” i file e il database per realizzare un sito web navigabile. Ogni sito web è composto da un nome di dominio e un web host. Esistono diverse soluzioni di web hosting sul mercato. Leggi di seguito per saperne sui servizi di web hosting e capire come orientarti.

Cos’è il web hosting?

Il web hosting è un servizio che permette a tutti, aziende comprese, di pubblicare un sito web. I servizi di hosting mettono a disposizione macchine e strumenti particolari, un supporto spesso 24/7 e tecnologia che normalmente le persone non hanno in casa. Questi includono in particolare i server, ovvero computer molto costosi, attrezzature per la gestione della rete e un accesso dedicato al network. È possibile trovare diversi pacchetti di web hosting con prezzi diversi. Possiamo raggruppare i servizi di web hosting sommariamente in queste tre categorie:

Web hosting gratuito

Ottenere un servizio gratuito può risultare molto appetibile: ottieni qualcosa senza spendere un centesimo. Perché no, è assolutamente conveniente all’inizio soprattutto in progetti amatoriali senza un budget. La qualità del servizio però non raggiunge livelli professionali da poter essere impiegato anche in progetti di business. Il servizio potrebbe essere scarso o essere interrotto, con risultati negativi per le aziende.

Web hosting low cost/condiviso

Probabilmente la soluzione più comune tra le aziende. Questo servizio di web hosting mette a disposizione delle risorse tecnologiche (server, banda, memoria, ecc.) che vengono però condivise con altri siti web. In questo modo è possibile abbattere i costi e offrire un servizio a basso prezzo. Parliamo comunque di pochi euro al mese.

Web hosting dedicato

Un servizio di web hosting dedicato e personalizzato. Di norma viene scelto da aziende medio/grandi con esigenze particolari e volumi di traffico alti che possono permettersi un server proprio. I server dedicati offrono maggiori sicurezza e una completa flessibilità di gestione.

Un servizio di web hosting ha di norma un prezzo ragionevole. Se un’azienda invece volesse acquistare tutto il necessario per gestire l’aspetto hardware di un sito Internet, i costi ammonterebbero a diverse migliaia di euro. Per non parlare della costante manutenzione tecnica. È vero che esistono soluzioni di hosting gratuite ma di solito sono soluzioni con velocità ridotte che potrebbero presentare costi aggiuntivi in un secondo momento. Inseriscono spesso sul sito web pubblicità che verranno mostrate agli utenti di cui di solito non si ha nessun controllo. Inoltre, i tool offerti sono limitati. I web hosting low cost hanno normalmente tutti gli strumenti necessari al funzionamento del sito e un prezzo vantaggioso e rappresentano la giusta scelta di partenza per un progetto professionale.

Scopri quale soluzione server scegliere per la tua azienda

Servizi offerti da un’azienda di web hosting

Un’azienda di web hosting offre principalmente servizi di hosting per ospitare il tuo sito web su un server. A questo si aggiungono altri servizi come:

  • Disk space: il disk space è lo spazio web che puoi organizzare come meglio credi con contenuti, testo, immagini, codice, database e altro.
  • Account e-mail: la maggior parte delle aziende di web hosting ti offrirà anche un servizio di posta elettronica. Riceverai un indirizzo e-mail che avrà il nome di dominio nella seconda parte. Se hai registrato il sito www.nomeazienda.srl, collegato al tuo pacchetto di web hosting otterrai anche un indirizzo e-mail come ad esempio mario.rossi@nomeazienda.srl.
  • FTP (File Transfer Protocol): un servizio di web hosting comprende anche un servizio di FTP. Questo protocollo permette di trasferire i file dal nostro computer al nostro hosting server che ospita il sito web.
  • Software management: tipicamente un software per la gestione del server che ci permette di lavorare sui file, modificare il sito o bloccarlo. Inoltre offre strumenti per monitorare, diagnosticare e sanare eventuali problemi con l’infrastruttura tecnica.
  • Internet affidabile: normalmente noi utilizziamo Internet su smartphone grazie al nostro operatore di telefonia o con un free WiFi in un bar. I provider di web hosting si affidano a diverse “fonti” per avere Internet e forniscono una costante connessione per il funzionamento del tuo sito web.

La registrazione di un nome di dominio

Hai pensato a un ottimo nome di dominio che si adatta perfettamente al tuo progetto. Bene, a questo punto non hai bisogno di rivolgerti all’ICANN, l’organizzazione di gestione della rete Internet. L’ICANN ha dei registrar a cui si affida per la registrazione dei domini. Scegli il tuo provider di web hosting e controlla il nome di dominio desiderato. A questo punto ti diranno se il dominio scelto è libero o no. Potrebbero esserti offerte delle alternative con altre estensioni di dominio, non caso che il dominio scelto non sia disponibile. Fai attenzione, più è breve e conciso il dominio, più i costi saliranno. Perfino a diversi milioni di euro quando si tratta di domini monosillaba con estensioni amatissime come .COM. Scegli un nome che si adatti al tuo sito a un prezzo vantaggioso. Non è sicuramente un requisito, ma conviene registrare il dominio con lo stesso provider a cui ti affiderai per il web hosting. Se utilizzi lo stesso server non ci sarà nessuna necessità di effettuare trasferimenti. Se invece acquisti un dominio dal fornitore A, ma decidi di far ospitare il tuo sito da un fornitore B, sarà necessario trasferire il dominio da A a B. Ciò è naturalmente possibile, ma potrebbe comportare delle spese.

Consigli per scegliere il giusto nome di dominio

Quando crei un sito web dovrai scegliere anche l’indirizzo, ovvero il nome di dominio. Normalmente puoi registrare il tuo dominio direttamente con l’azienda di web hosting a cui ti affidi per il server.

  • Nella ricerca del dominio giusto, fai in modo di renderlo semplice da digitare. Questo significa spesso ottenere un nome breve e conciso. Evita dunque nomi lunghi e complessi.
  • Scegli inoltre un nome che abbia a che fare con la tua attività o con i contenuti del sito. Se il sito web gira intorno al mondo del canottaggio, usa un nome di dominio in cui è presente il nome del brand o una parola chiave che sia canoa, kayak o qualsiasi cosa abbia a che fare con il tuo settore.
  • Evitare trattini perché non sono facili da ricordare o da “dettare”. Anche i numeri possono essere motivo di confusione. Il numero 3 va scritto in cifra o a lettere?
  • Confrontati sempre con qualcuno per accettarti che quello che pensi sulla scelta del tuo dominio trovi riscontro anche in altre persone.
  • Evita nomi che posso portati guai giudiziari. Scegliere nomi come amazzon.com o ibay.com, simili ai famosi Amazon ed eBay potrebbe costarti una citazione a giudizio.
  • Non ostinarti a registrare un nome di dominio con .COM. Opta anche per altri TLD che apportino un valore aggiunto al tuo sito. Un dominio .SRL per la tua azienda ad esempio?

Quando pensi di aver trovato il nome giusto, non perdere tempo a registrarlo!

Simone Catania

Redattore e traduttore. Mi occupo di comunicazione e marketing digitale per il dominio .SRL dedicato alle Srl italiane e scrivo su news.srl di innovazione e digitalizzazione per le aziende.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

www.register.srl

www.register.srl

Share via
Copy link
Powered by Social Snap