Tre requisiti per un sito a norma di legge

Al giorno d’oggi tutte le aziende se vogliono restare al passo con i tempi devono occuparsi della loro presenza online con un sito a norma di legge. Oltre ad avere un sito dal design accattivante, con contenuti creativi, mobile friendly e dall’ottima usabilità, c’è un aspetto spesso sottovalutato ma che può costare caro.

I siti Internet rappresentano un mezzo di comunicazione tra l’azienda e gli utenti ed è quindi necessario essere trasparenti e spiegare loro come vengono utilizzati i dati personali garantendo così i loro diritti. È fondamentale per l’utente la presenza dei dati relativi all’azienda quali nome e recapiti, di solito inseriti nella sezione “Contatti” o sempre presenti in fondo alla pagina. In caso di Partita IVA, questa va necessariamente inserita. Oltre a queste generali considerazioni, ci sono tre requisiti che non bisogna mai dimenticare in un progetto web per un sito a norma di legge.

Termini e Condizioni
Indispensabili soprattutto a chi intende gestire un sito per l’e-commerce. Vengono utilizzati nomi molto diversi per parlare della stessa cosa: Condizioni generali, Note Legali, Termini di Servizio. Si tratta di un “contratto” tra il titolare del sito e l’utente per quanto riguarda diritti e obblighi relativi all’utilizzo del sito. In questo documento vengono elencate le “regole” che naturalmente dipenderanno dal tipo di sito e dai servizi offerti. Per esempio se il sito permette la pubblicazione da parte degli utenti potrebbe essere rilevante informarli che non verrà pubblicato materiale offensivo, diffamatorio e illegale o se si tratta di un e-commerce andranno inserite le specifiche sul pagamento. Tra le clausole standard del contratto di Termini e Condizioni vi sono: la limitazione di responsabilità con cui si solleva la Società da qualsiasi danno derivante dall’uso o dall’impossibilità di utilizzare il sito o il servizio offerto; il copyright, con cui si riscatta la proprietà dei contenuti e del marchio registrato e si vieta la riproducibilità previa autorizzazione. Inoltre, è sempre necessaria una clausola sulle modifiche, per rivedere i Termini e Condizioni e considerare vincolante e immediatamente efficace qualunque modifica.

Privacy Policy
Con la privacy policy s’intende proteggere e informare l’utente riguardo la raccolta consapevole o meno dei dati. L’Unione Europea ha redatto dei riferimenti legislativi la Data Protection Directive (95/46/EC) e la ePrivacy directive (2002/58/EC, come rivisto da 2009/136/EC) che devono essere rispettati da ogni Paese europeo. La dichiarazione sul trattamento dei dati deve essere chiara e rispondere ad alcune domande come: quali informazioni personali, immagini, indirizzi e-mail forniscono gli utenti? Come saranno utilizzate queste informazioni? Gli utenti possono hanno accesso a queste informazioni e possono modificarle o aggiornarle? Le informazioni verranno condivide con terze parti? È bene inserire un contatto per chi abbia domande riguardo al modo in cui vengono utilizzati i dati.

Cookie Policy
Se il sito prevede una qualsiasi tipologia di cookie, la normativa europea obbliga anche l’Italia a mettere a disposizione dell’utente una cookie policy. I cookie non sono altro che tracce lasciate dal nostro passaggio in un sito o in una determinata pagina, le quali possono mettere in chiaro molte informazioni personali degli utenti. La normativa prevede essenzialmente tre punti: richiedere all’utente il consenso sull’uso dei cookie; mostrare un banner informativo sui cookie alla prima visita della pagina; inserire una cookie policy completa sul sito.

Ogni sito oltre ad aspetti di natura puramente tecnica e informatica, deve presentare le disposizioni di legge vigenti che vincolano i webmaster o proprietari di un sito a determinati requisiti. Termini e condizioni, privacy e cookie policy sono tra questi requisiti per un sito a norma di legge.

Per generare cookie e privacy policy per il tuo sito, clicca qui.

Simone Catania

Classe 88, nato e cresciuto ai piedi dell’Etna, il cognome non mente. Non scrivo l’apostrofo invece dell’accento. Addomestico la punteggiatura per professione.

X