Una piattaforma di Social Context Monitoring per monitorare e informarsi sul mondo del calcio. Noisefeed unisce tutti i profili ufficiali dei professionisti del pallone e i siti Internet in un’interfaccia user-friendly ma soprattutto “in diretta”. Noisefeed è dunque uno strumento ideale per chi lavora con notizie e calcio. Il CEO e Founder, Nicolò Cavallo,  ci parla della sua startup Noisefeed.

Cos’è cambiato nel mondo del calcio con i social network?

I Social hanno rivoluzionato tutto il mondo della comunicazione e quindi anche quella del calcio. È evidente che, rispetto a 15-20 anni fa, è cambiato sia il calcio giocato sia tutti gli aspetti che lo circondano. Uno di questi aspetti è dato anche dalla tecnologia. Tecnologia che è entrata nella parte sportiva, basti pensare ai sensori wearable, e nelle attività di gestione delle società. Le notizie prima di tutto girano sui Social, non solo come fruizione ma anche e soprattutto per creazione. Oggi live, highlight, tweet, selfie, siti ufficiali o blog sono parte integrante della comunicazione globale dei club, dei giocatori e dei media. Ormai la rivoluzione del calcio passa soprattutto dai Social Network: qui si giocano partite a colpi di like, follower e contenuti unici e di valore, sfide da vincere ad ogni costo per i club che vogliono crescere e aumentare i propri introiti dagli sponsor o dai diritti TV.

Cos’è Noisefeed?

Noisefeed è la prima piattaforma online di Social & Web monitoring dedicata interamente al mondo del calcio. Ovvero, un database globale con un patrimonio di oltre 200 mila account social di calciatori, società, allenatori, leggende, ex giocatori, wags, giornalisti e giornali, opinionisti e televisioni. Grazie a Noisefeed si accede a tutte le attività Social e Web che ruotano attorno alle Società o ai giocatori in modo da conoscere, in tempo reale, le ultime notizie provenienti da tutto il mondo. Dai blasonati campionati europei agli asiatici emergenti (come la Cina) fino al mitico Sud America. Tutto è processato secondo dopo secondo. L’algoritmo che sta alla base della nostra tecnologia permette di monitorare i contenuti presenti nel database, individuare e segnalare tutte le notizie più interessanti e distribuirli nelle corrette schede presenti nella piattaforma: in ogni istante chi compra il servizio può essere informato di cosa sta accadendo e, senza perdere tempo in ricerche, arriva direttamente a quello che gli interessa.

 

Chi è l’utente tipo di Noisefeed?

Intanto va detto che è una piattaforma B2B e quindi non è rivolta al consumer. I clienti di Noisefeed sono club, procuratori, agenzie di marketing sportivo e media (tradizionali e non). Mettiamo a portata di mano una panoramica globale del mondo social, diviso per argomenti, hashtag e ovviamente personaggi aiutando chi con le notizie e i Social ci lavora.

Quali statistiche è possibile ottenere?

Un’intera sezione dedicata alle statistiche integra la piattaforma rendendo l’utilizzo più semplice e pratico. I dati che esportiamo sono molteplici: dalla visione di insieme su chi ha parlato del Club o del giocatore alla mappa da cui arrivano queste news. Oppure il numero di post, l’engagement generato dai singoli post, la reach singola per canale Social o complessiva, gli hashtag più utilizzati, la comparazione con un altro club o giocatore… insomma davvero un numero notevole di informazioni!

Com’è composto il vostro team?

La Startup è recente ed è composta da 5 persone più un dipartimento tecnico esterno.
Sono tutte persone giovani ma con una passione sfrenata per il calcio e per la tecnologia. All’interno i compiti sono ben organizzati: 2 persone si occupano del datatase e dell’estensione e copertura di campionati esteri nuovi, 1 persona del controllo delle News e dei profili e le altre 2 persone della parte di Accounting verso i nostri clienti e sviluppo commerciale.

Com’è nato Noisefeed?

La lampadina si è accesa grazie al rapporto con un dirigente di un club di serie A che, partendo dall’esigenze sue e dei suoi collaboratori (monitorare i profili Social dei giocatori in rosa è diventato un lavoro a tempo pieno!), intuisce la grande potenzialità dei canali Social e il cambiamento che sta avvenendo. L’idea diventa realtà nello spazio di poco tempo grazie al supporto di Wylab e Wyscout: siamo sul mercato da meno di un anno, ma i risultati dimostrano che la nostra intuizione risponde a bisogni reali. I primi successi commerciali sono il frutto di un ottimo lavoro di squadra che ogni giorno spinge a migliorarci e a guardare con ottimismo alle sfide che ci aspettano.

Quali progetti state portando avanti?

La prima è consolidare la nostra presenza in Italia e ampliare il numero dei clienti all’estero partendo dall’Inghilterra e dalla Spagna dove abbiamo appena siglato accordi commerciali con realtà locali. Poi stiamo allargando l’utilizzo della nostra tecnologia ad altri settori ma è ancora tutto in fase embrionale.

Abbiamo per te tante altre interviste a startup italiane.
Vorresti avviare anche tu la tua startup? Allora ci sono tre domande che dovresti porti.

Simone Catania

Classe 88, nato e cresciuto ai piedi dell’Etna, il cognome non mente. Non scrivo l’apostrofo invece dell’accento. Addomestico la punteggiatura per professione.

www.register.srl

www.register.srl

X